CRO cambio olio cambio automatico 01OK 1 1024x683 - Cambio olio cambio automatico: quando e come effettuarlo? Scoprilo qui!

Hai scelto una vettura con l’inserimento marce non manuale? Allora anche a te prima o poi sarà capitato di avere dubbi e cercare informazioni sul cambio olio cambio automatico! Sono infatti ormai sempre più diffuse anche nel nostro Paese le vetture dotate di questa funzione. Che permette di rendere la propria esperienza alla guida maggiormente rilassata e serena, essendo appunto capace di “automatizzare” un compito solitamente a carico del guidatore. Oggi cerchiamo quindi di aiutarti a fare più chiarezza in questo campo: continua la lettura!

Cambio olio cambio automatico: rivolgiti a dei professionisti

La sostituzione olio cambio automatico è una pratica con un certo grado di complessità, soprattutto a causa della quantità di liquido esausto che ti ritroverai a dover smaltire al termine dell’intervento. Solitamente infatti questa incombenza necessita di una pompa professionale, in grado di aspirare l’olio ormai inutilizzabile, e di immettere quello “nuovo” nella vettura. L’intero procedimento quindi – ovviamente – comporta potenziali pericoli, sia per te che per l’ambiente. Per questi motivi ti consigliamo vivamente di contattare il tuo centro multiservizi di fiducia, che saprà risolvere il problema in breve tempo. E ad un prezzo davvero contenuto!

I campanelli d’allarme che segnalano la presenza di olio esausto nel cambio

La regola di massima a cui ti consigliamo di attenerti è quella “standard” che suggerisce di cambiare tassativamente l’olio del cambio automatico entro i 60.000 km. Con la forte raccomandazione però di farlo prima dei 50.000. Per non rischiare di compromettere la tenuta su strada dell’intero veicolo, dato che l’olio ormai esausto non riuscirebbe più a farlo funzionare correttamente. Ecco allora i campanelli d’allarme principali a cui prestare attenzione!

  • Uno scatto secco quando provi ad inserire la retromarcia o la Drive, che comporterà una partenza del veicolo altrettanto “brusca”, e non il consueto avvio soft del mezzo
  • Ti accorgi che il cambio di rapporto avviene ad un numero di giri motore più alto del solito (addirittura stiamo parlando di un range compreso tra i circa 300 ai 1000 giri di differenza rispetto ad un cambio automatico in perfetto stato)
  • Noti un consumo di carburante più consistente, causato dai numerosi scatti che l’automobile effettua ad ogni cambio di rapporto. Aumentando il frizionamento è infatti fisiologico un corrispettivo incremento del carburante. Che tenderà inoltre a salire ulteriormente in situazioni in cui le marce cambiano in modo molto rapido, come ad esempio nel traffico cittadino
  • Molto di frequente i cambiamenti di marce avvengono in modo poco tempestivo e preciso, portandoti quindi ad avere una vettura meno affidabile nella sua tenuta di strada
  • Riscontri problemi durante la potenza nelle salite (questo perché il cambio ha difficoltà a passare in modo agevole al rapporto inferiore)

Cosa succede al cambio automatico se non provvedi al cambio olio?

CAMBIO OLIO CAMBIO autoMATICO, Carrozzeria Crotta

Il principale, grave, rischio in cui ti ritroverai con grosse probabilità di incappare se non ascolti questi segnali d’allarme è quello di una completa rottura del tuo cambio. Provocata dal deteriorarsi dei dischi frizione, e al conseguente surriscaldamento dell’intero impianto. Per questo ti sconsigliamo di continuare a guidare un automezzo che presenta i “sintomi” che ti abbiamo descritto sopra: peggioreresti una situazione che se affrontata in tempo, risulterà invece molto gestibile!

Non solo cambio olio per cambio automatico: cerca una tutela a 360°

Pianifica un periodico lavaggio del cambio

Grazie alla nostra decennale esperienza, siamo consapevoli che cambiare l’olio del cambio automatico non basta sempre per garantirgli una vita lunga e in salute. Perché potrebbe rimanere comunque all’interno del sistema, una ridotta quantità di olio esausto (e di altre impurità). Percentuale minima, certo. Ma che, sommata più volte, potrebbe comportare la presenza di quantità non così irrisorie di olio già abbondantemente “sfruttato”, in circolo insieme a quello nuovo. Per questo ti consigliamo di valutare il problema con i tuoi professionisti di fiducia, che sapranno analizzare la situazione e decidere se è il caso di procedere anche con un lavaggio cambio automatico con additivo.

Olio motore: controlla spesso anche il suo livello

CAMBIO OLIO CAMBIO AUTOMATICO, Carrozzeria Crotta

Un altro aspetto fondamentale di cui devi tenere conto per mantenere la tua auto in perfetta efficienza è quello della quantità di olio motore. Che deve sempre rispettare il livello previsto dalla casa di costruzione, per non rischiare compromissioni nell’efficienza complessiva del veicolo. Prendi quindi la buona abitudine di verificare periodicamente tu stesso la sua effettiva presenza. Semplicemente alzando il cofano prima di metterti alla guida. Avrai così modo anche di accorgerti tempestivamente di eventuali anomalie nella frequenza di abbassamento del liquido. Che potrebbero indicare malfunzionamenti o danni incorsi alla tua vettura.

Carrozzeria Crotta: prepara la tua auto per un’estate serena!

Carrozzeria Crotta e i suoi partner sono sempre al tuo fianco! Contattaci per una consulenza o un appuntamento: allo 0362 505128, al nostro numero verde 800 036 300 (attivo tutti i giorni, a qualsiasi orario, anche per le emergenze!), o navigando su Internet. Ti aspettiamo, per dare alla tua auto e ai tuoi cari la giusta protezione prima delle vacanze!

Ricordati anche che possiamo tenerti costantemente compagnia attraverso il Magazine dedicato al mondo dell’automotive e grazie ai nostri canali Facebook e YouTube!

Leggi gli articoli periodici

Il nostro Ufficio Stampa ricerca e redaziona articoli che aiutano i nostri clienti a mantenere sicure le loro auto. Curiosità e informazione: seguici.

Ricambi auto originali, ricambi non originali e ricambi usati

Ricambi auto originali, ricambi non originali e ricambi usati: Carrozzeria Crotta ti consiglia quando usarli. Pensando al risparmio, ma…

Le scadenze da rispettare in autunno

L’autunno ormai è arrivato, e con lui le prime piogge e la temuta nebbia.

Torna su